Psicoterapia di gruppo

«L’accettazioone da parte degli altri e l’accettazione di sè sono interdipendenti» – Irvin Yalom

Un percorso terapeutico in gruppo può essere efficace tanto quanto la terapia individuale, a volte  anche di più, specie quando si vive la propria situazione con un senso di isolamento o si è interessati a capire maggiormente il modo in cui  ci si mette in relazione con gli altri.

Grazie ad un clima di fiducia e condivisione, la terapia di gruppo offre l’opportunità di ricevere e fornire sostegno e feedback dal gruppo, migliorare le relazioni interpersonali e la comunicazione, sperimentare nuovi comportamenti interpersonali, sviluppare empatia ed altruismo verso gli altri, migliorare l’immagine di sé e l’autostima, portare nella propria vita quotidiana i cambiamenti sperimentati in gruppo.   

Domande frequenti

Terapia di gruppo o terapia individuale?

Queste due forme di terapia non si escludono a vicenda, anzi, nella maggior parte dei casi l’ingresso in un gruppo terapeutico viene consigliato solo dopo aver avviato e portato avanti un percorso di terapia individuale. Il lavoro in gruppo consente spesso di far emergere situazioni, temi, sentimenti, che nel contesto a individuale col terapeuta più difficilmente è possibile trattare. lo spazio individuale, invece, permette di elaborare più a fondo le tematiche emerse anche in gruppo e di esplorarle col terapeuta. Frequentemente viene consigliata una terapia combinata, in cui si affiancano agli incontri settimanali di gruppo, periodici incontri individuali coi membri.

Cosa si fa nel gruppo?

Nel  gruppo generalmente non si affrontano temi precostituiti, ma ciascun membro può usufruire del tempo e dello spazio a disposizione per parlare e condividere con gli altri membri qualsiasi contenuto o vissuto. Il terapeuta può proporre esercizi e costruire situazioni esperienziali basati sulle tecniche Gestalt (drammatizzazione, role playing, psicodramma, simulazioni, tecniche espressive) che favoriscano il contatto dei membri tra loro ed esperienze emotive, dalle quali si possano trarre nuove consapevolezze e differenti modalità di comportarsi e di relazionarsi. I feedback che i membri del gruppo sono invitati a dare in fase di chiusura rendono particolarmente ricca l’esperienza di gruppo, facendone un’opportunità per apprendere nuove cose su se stessi

Come viene salvaguardata la privacy dei membri?

Il gruppo viene formato sulla base di alcune norme e requisiti fondamentali, senza i quali non potrebbe raggiungere i propri scopi, cioè la crescita personale e la diminuzione della sofferenza dei membri. La reciproca fiducia e il rispetto della riservatezza è una regola a cui non solo il terapeuta ma tutti gli elementi del gruppo devono conformarsi, evitando di comunicare al di fuori fatti e informazioni riguardante gli altri. Inoltre il gruppo non è un modo per fare nuove amicizie, ma un luogo dove apprendere nuove possibilità di relazione e vivere con fiducia l’autosvelamento. Per questo i rapporti tra i membri al di fuori del gruppo sono sconsigliati

Cosa faccio per garantire la vostra privacy?

Se immaginate di dover sostenere una consulenza con uno psicologo potreste pensare che dover raccontare così tanto di sé ad un estraneo sia complicato, e sicuramente per molti lo è, ma sarà mia cura mettervi a vostro agio, rispettando i vostri tempi e favorendo la vostra apertura con fiducia.

Per ciò che riguarda invece l’aspetto più formale, l’articolo 11 del Codice Deontologico degli psicologi obbliga ogni professionista ad osservare il segreto professionale attenendosi alla più rigorosa riservatezza. Le informazioni confidenziali non potranno essere rese pubbliche se non con il vostro consenso scritto. Fanno eccezione a questa norma le situazioni in cui sia a repentaglio la vostra vita o quella altrui, come nei casi di abuso, violenza o trascuratezza di bambini.

Qualcosa su di me

Sono una psicologa e psicoterapeuta ad indirizzo Gestalt Analitico; mi occupo di consulenza e  supporto psicologici dell’adulto, del bambino e dell’adolescente. Faccio psicoterapia sia individuale che di gruppo. Mi occupo anche di psicologia scolastica e di tecniche di rilassamento applicate sia alla clinica, che all’educazione e alla gestione dello stress.

Nel 2004 mi sono laureata con lode in Psicologia ad indirizzo Clinico e di Comunità presso l’Università degli Studi Carlo Bo’ di Urbino. Mi sono specializzata in psicoterapia Gestalt Analitica individuale e di gruppo presso il Centro studi Psicosomatica di Roma.

Ricevo su appuntamento nel mio studio a Civitanova Marche in via Einaudi 394, presso il centro C.R.I.S.

Psicoterapia di gruppoContattami